fbpx
Skip to main content

L’Inter alle prese con le ultime mosse di mercato: tra gli obiettivi da centrare in questi ultimi giorni, c’è sicuramente, il difensore del Bayern Benjamin Pavard: “Annuncio oggi? No, oggi no. Ma siamo messi bene. Abbiamo puntato molto alto in questa esigenza, siamo molto ambiziosi. Non è un’illusione. Spesso ci dicono che vogliamo illudere la gente, non è affatto così. Noi puntiamo obiettivi alti. Vogliamo gente forte. Vogliamo un mix tra giovani e meno giovani. Con i soli giovani non vinci nulla, ci vuole equilibrio”. Questo ha dichiarato l’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta a Radio Serie A.

Sulla questione Lukaku: “E’ stata una delusione umana, molto profonda. Non so cosa farà ora, non mi interessa. Sicuramente in un mondo in cui quello che oggi è sì e domani diventa no ci sono obiettivi che tu immaginavi di raggiungere e poi non raggiungi. E intanto perdi altri giocatori. Lukaku ha lasciato tanta delusione, mi limito a ripetere questo. Dove andrà? Adesso cominciano a chiudersi le strade. In Italia? Io penso di no, ormai mancano 10 giorni. Ma in realtà non so cosa accadrà”.

Chiaro anche sulla possibilità che Correa possa trovare un’altra sistemazione, aprendo le porte al ritorno di Sanchez: “Sì, ci può stare. Correa vuole spazio, questo è certo e non siamo indifferenti alle sue richieste ed esigenze. Cercheremo di accontentarlo se vuole andare via. E fa piacere che Sanchez voglia tornare. Sanchez è veramente un campione, ha grande passione per il suo lavoro. E’ andato via a malincuore e ora ha lanciato segnali di ritorno, questo è vero”.