fbpx
Skip to main content

A margine della cavalcata incontrastata di Verstappen in Austria,  il team principal della scuderia asutriaca, Christian Horner, ha parlato proprio della possibilità di arrivare a 11 successi di fila:

“Mi fa impazzire quando fate queste domande. Possiamo affrontare solo una gara alla volta. Voglio dire, abbiamo la possibilità. Lo faremo? Chissà. Silverstone sarà una fine settimana epico, fantastico, ma chissà quali ostacoli potrebbero esserci. Abbiamo visto cos’è accaduto lo scorso anno e non vinciamo lì dal 2012 con Webber. Sarà una gara importante per noi nel calendario”. Queste le parole di Christian Horner, team manager della Red Bull Racing.

E ancora, aggiunge il manager britannico: “Penso che questo sia il livello più alto che la squadra abbia mai visto nei 19 anni di storia. Per il team è un momento felice e la domanda è: ‘Per quanto tempo potremo continuare così?’. Siamo grati per ogni singola vittoria ottenuta, si tratta della nostra migliore striscia di vittorie da quella di Sebastian Vettel del 2013, quando abbiamo ottenuto 9 successi di fila. Vogliamo continuare così, ma solo il tempo ci dirà per quanto”.

L’attuale striscia vincente della Red Bull ha toccato quota 10 successi consecutivi – aggiungendo quello di Abu Dhabi del 2022 – una cifra che potrebbe portare la scuderia anglo-austriaca a conquistare un prestigioso record che resiste da ben 35 anni. Si tratta delle 11 vittorie consecutive ottenute dalla McLaren andate in scena tra il Gran Premio del Brasile 1988 e il Gran Premio del Belgio 1988, sette delle quali ottenute da Ayrton Senna e quattro da Alain Prost. Allora la striscia venne interrotta dalla Ferrari, con il successo firmato da Gerhard Berger al Gran Premio d’Italia, unica vittoria non targata McLaren di quella stagione (furono 15 su 16). (ANSA).