fbpx
Skip to main content

L’ex tecnico dell’Inghilterra e di Milan, Juve, Roma e Real Madrid, Fabio Capello in un intervista ha tracciando un bilancio di queste prime tre giornate di campionato.

“L’Inter è la squadra che più mi ha impressionato per continuità. Non ha perso niente, ha ancora voglia di vincere e di fare molto bene. Lo dimostra il fatto che non ha subito gol. Tutti corrono, tutti si sacrificano, tutti vogliono partecipare all’azione – ha esordito Fabio Capello ai microfoni di ‘Radio Anch’Io Sport’ su Radio 1 Rai – Il Milan è la sorpresa, nell’ultima gara ha dimostrato di essere squadra, di avere giocatori di qualità e di forza. E soprattutto è più compatta rispetto all’anno scorso. La Juve è ancora un ibrido.”

E ancora: “Il Napoli non gioca più come l’anno scorso, fa meno pressing e ha meno voglia. Ha perso determinazione. Manca Kim, un giocatore importante, ma manca soprattutto il filtro del centrocampo, cosa che la passata stagione non succedeva mai. Mi sembra inoltre che faccia girare palla più lentamente”. Deve riprendere la strada dell’anno scorso, e questo dipende dall’allenatore ma anche dai giocatori – ha proseguito – Questo Napoli mi sembra un po’ appagato, con momenti di grande gioco ma non è la squadra della scorsa stagione”.

Infine sulla scelta di Roberto Mancini di lasciare la Nazionale per l’Arabia Saudita: “Mancini ha commesso un gravissimo errore, ha accusato il presidente della federazione dicendo che non sentiva la fiducia quando in realtà sarebbe stato più semplice dire ‘guardi presidente ho ricevuto un’offerta a cui non posso dire di no ed accettare l’offerta. Si è arrampicato sugli specchi accusando il presidente e la federazione di non sentire più la fiducia e di avergli cambiato lo staff”.