fbpx
Skip to main content

Il presidente della federbasket, Gianni Petrucci, esalta l’impresa dell’Italia ai quarti ai Mondiali nelle Filippine:

“Emergere nel basket è sempre più difficile e chi sa di sport lo sa. E’ merito di una prestazione straordinaria di ragazzi normali che si fanno amare con un condottiero come Pozzecco”.

E ancora, sull’allenatore e sul sogno di centrare l’impresa con gli Stati Uniti: “Un allenatore così sui generis non ce l’abbiamo mai avuto – sottolinea Petrucci a Radio Anch’io Sport – E’ un uomo che si fa amare. E’ chiaro, domani è una partita con dei colossi, sono dei fenomeni. Sono di un altro livello. Certo loro sono favoriti, ma noi vogliamo andare avanti, non abbiamo nulla da perdere. Siamo nel G8 del mondo. Sono d’accordo con Dan Peterson, meglio giocare con gli Usa che con la Lituania. Pozzecco non è d’accordo ma io credo che ci dobbiamo confrontare con i grandi e sognare non costa nulla”. (ANSA)